Cosa vedere a Monza: alla scoperta della regina della Brianza
Cosa vedere a Monza: alla scoperta della regina della Brianza

Cosa vedere a Monza: alla scoperta della regina della Brianza

Cosa vedere a Monza: itinerario tra le bellezze naturali, storiche e culturali della città

Elegante e maestosa, Monza è il capoluogo della provincia di Monza e Brianza e, con più di 120.000 abitanti, è la terza città più popolosa della Lombardia dopo Milano e Brescia.

La città di Monza dista solo 18 km da Milano ed è uno dei centri urbani più affascinanti della Lombardia grazie ai suoi edifici storici e alle sue bellezze culturali. Monza ha una storia particolarmente interessante: abitata ancor prima dell’epoca romana, la città fu scelta personalmente dalla Regina Teodolinda come residenza estiva durante il fiorente Regno longobardo.

I Longobardi non furono l’unico popolo a cogliere la bellezza e la particolarità di Monza: infatti, la città ha ospitato negli anni grandi casate nobiliari quali Sforza, Savoia e Asburgo d’Austria. Monza è una città ricca di arte ed eleganza: uno scrigno culturale caratterizzato da edifici e tesori pronti a raccontare le tradizioni e la storia della città.

Scopriamo insieme cosa vedere a Monza.

 

Cosa vedere a Monza: i 5 luoghi da non perdere

Cosa vedere durante una gita a Monza? Ecco quali sono i luoghi e i monumenti che rappresentano la città:

  • Duomo di Monza e Cappella di Teodolinda

Il Duomo di Monza è il vero cuore del centro storico della città. Situato nell’omonima piazza, il Duomo fu costruito per volere della regina longobarda Teodolinda durante il XIV secolo. Infatti, la regina aveva scelto la città di Monza come propria residenza estiva.

Il Duomo è un edificio maestoso e rigoroso, con una torre campanaria alta circa 80 metri.

Il tesoro più prezioso del Duomo di Monza è la Cappella della Regina Teodolinda, costruita in onore della sovrana longobarda all’interno della quale sono raffigurati 45 episodi della vita di Teodolinda.

È proprio all’interno della Cappella di Teodolinda che vengono conservati il sarcofago con le spoglie della regina e il prezioso Tesoro del Duomo, un insieme di reliquie e importanti oggetti risalenti all’epoca longobarda. Uno dei cimeli più preziosi del Tesoro di Monza è la Corona Ferrea, tramandata tra gli imperatori del Sacro Romano Impero (indossata anche da Carlo Magno) che, secondo la tradizione, dovrebbe contenere uno dei chiodi utilizzati durante la crocifissione di Cristo.

  • Ponte dei Leoni sul Lambro

Non lontano dal Duomo di Monza, è possibile visitare un altro storico simbolo della città: il Ponte dei Leoni. Questo ponte attraversa il fiume Lambro e risale al 1482, anno nel quale fu costruito sui resti del ponte romano d’Arena.

La particolarità del Ponte dei Leoni risiede proprio nelle quattro grandi statue di marmo raffiguranti dei leoni con cui è decorato. Dal ponte si aprono due passaggi pedonali che consentono di passeggiare tranquillamente lungo le rive del fiume Lambro.

  • Palazzo dell’Arengario

Nel centro storico della città, non lontano dal Duomo, c’è un altro luogo particolarmente importante: il Palazzo dell’Arengario, ovvero l’antico palazzo comunale risalente al XIII secolo. Il nome stesso indica la funzione del palazzo: infatti, arengarius è una parola latina che significa letteralmente “luogo per le assemblee”.

Il palazzo è accessibile al pubblico e ospita spesso mostre d’arte, gallerie fotografiche e rassegne culturali di vario genere.

  • Parco di Monza e Autodromo Nazionale

Il Parco di Monza è ufficialmente il quarto parco cittadino più grande d’Europa: si estende per ben 680 ettari a Nord della città, attraversando i comuni di Biassono, Vedano al Lambro e Villasanta.

Il Parco ospita percorsi immersi nella natura ed è il luogo ideale per passeggiate o giri in bicicletta. All’interno del Parco si trova il noto Autodromo Nazionale di Monza, sede ufficiale del Gran Premio d’Italia di Formula 1. La costruzione dell’Autodromo risale al 1922 e oggi, oltre ad ospitare competizioni di carattere internazionale, è la sede del Museo della Velocità.

  • Villa Reale di Monza

La Villa Reale è uno dei simboli di Monza per eccellenza. Si tratta di un imponente edificio in stile neoclassico, realizzato sotto il dominio asburgico per volere di Maria Teresa d’Austria durante il XVIII secolo. La Villa fu la residenza estiva del principe Ferdinando d’Asburgo per diversi anni, per poi ospitare nei secoli seguenti anche il re Umberto I e la regina Margherita di Savoia.

Con oltre 740 stanze, la Villa di Monza si ispira alla Reggia di Caserta con una tipica forma a U che ricalca alla perfezione i canoni neoclassici. Rigorosa all’esterno e sfarzosa all’interno, la reggia mostra uno spaccato di vita delle famiglie aristocratiche Asburgo e Savoia. Proprio come la Reggia di Caserta, anche la Villa Reale di Monza è nota per i suoi sfarzosi ed eleganti giardini, con un roseto che è tutt’oggi un’attrazione turistica tipica della città.

 

Come arrivare a Monza e spostarsi in città

La città di Monza dista circa 18 km da Milano ed è facilmente raggiungibile anche per chi non ha a disposizione un’auto privata grazie al car sharing elettrico di E-Vai. Infatti, Monza fa parte della rete di E-Vai, il primo car sharing elettrico regionale che consente di spostarsi in tutta la Lombardia in modo economico, sicuro e sostenibile.

E-Vai si distingue per la presenza all’interno delle proprie flotte di auto esclusivamente elettriche e ibride, con impatto ambientale ridotto al minimo. Infatti, le auto di E-Vai, grazie alle emissioni nocive notevolmente limitate, hanno libero accesso in città a centri storici, Zone a Traffico Limitato e parcheggi con strisce blu e gialle.

E-Vai è presente su tutto il territorio della Regione con oltre 130 E-Vai Point tra aree urbane, extra-urbane, aeroporti e snodi ferroviari più importanti. Infatti, E-Vai è l’unico car sharing perfettamente integrato con il servizio ferroviario regionale al fine di favorire una mobilità integrata e intermodale con spostamenti in treno e in auto elettrica.

E-Vai non è solo sostenibile, è anche economico e sicuro. Infatti, in questo particolare momento, E-Vai ha pensato ad una nuova promozione sulla tariffa giornaliera: la nuova tariffa 24YOU è pensata per viaggiare in sicurezza con un’auto sanificata prima di ogni utilizzo a soli 24€ al giorno + 0,24€/km. La tariffa scatta automaticamente per i noleggi superiori alle 12 ore e i costi di drop off sono inclusi. La promozione è valida fino al 10 gennaio 2021.

Per usufruire della promozione sarà necessario iscriversi gratuitamente al servizio, registrandosi sul sito ufficiale o scaricando l’App, e prenotare un’auto di E-Vai.

Vuoi spostarti in città in modo economico e sicuro? Non perdere la nuova tariffa 24YOU: registrati al servizio, l’iscrizione è gratuita!